L’incredibile rapporto, recentemente pubblicato online dalla CIA, ha portato alla luce un presunto incidente avvenuto in Russia negli anni 90. Durante tale evento, circa 23 soldati dell’esercito russo avrebbero perso la vita a seguito del volontario abbattimento di un oggetto volante non identificato che sorvolava i cieli siberiani.

 

Il report, che risale al 27 marzo 1993, fu elaborato dalla CIA dopo una segnalazione del Canadian World News Weekly. Essa intercettò e tradusse un articolo pubblicato sul quotidiano ucraino “Ternopil vechirniy” come risultato della testimonianza diretta di due militari sopravvissuti all’’evento.

 

Il giornale raccontava che, a seguito della perdita di potere di Mikhail Gorbaciov, centinaia di file del KGB, furono dirottati verso i servizi di intelligence statunitensi. Tra essi, era presente un dossier di circa 250 pagine concernente un bizzarro attacco UFO avvenuto in Siberia, corredato di immagini e testimonianze oculari.

 

Il dossier raccontava che un oggetto di origini sconosciute era apparso improvvisamente nel cielo della regione siberiana, mentre sul posto era in corso un’esercitazione militare. L’apparizione aveva prodotto ovviamente il caos ed un dei militari coinvolti aveva lanciato, verso l’oggetto, un missile terra-aria centrandolo.

 

L’oggetto si schiantò al suolo e dalle macerie emersero inaspettatamente almeno cinque alieni umanoidi che avevano “grandi teste ed occhi neri”. Secondo le testimonianze dei militari sopravvissuti i cinque alieni si “fusero” tra loro formando una grande sfera luminosa che sibilava e ronzava minacciosamente vicino al reparto militare. Poi, improvvisamente, la sfera sembrò esplodere ed emisse una fortissima luminosità. “In quel preciso istante”, continua il rapporto, “23 soldati che avevano assistito all’incredibile fenomeno vennero letteralmente pietrificati”.

 

Solo due di essi (coloro che successivamente riportarono l’accaduto) sopravvissero poiché si trovavano al riparo, dietro una zona alberata. I resti dei militari “pietrificati” furono successivamente trasportati in un centro di ricerca segreto nei pressi di Mosca, dove alcuni specialisti cercarono di individuare l’origine di quell’energia luminosa così distruttiva da cambiare addirittura la struttura molecolare di un essere vivente.

 

Un esponente della CIA, leggendo il contenuto dell’articolo, affermò che se l’evento riportato dal giornale fosse risultato reale, avrebbe costituito una rilevante minaccia da non sottovalutare, poiché dimostrava che gli alieni erano in possesso di un’arma tecnologicamente superiore a qualsiasi ipotesi che si potesse prendere in considerazione.

 

Tuttavia, a quanto pare, il contenuto dell’articolo non venne ritenuto affidabile dai vertici dei servizi segreti americani, in quanto si ritenne che la fonte dell’informazione (il Canadian World News Weekly) fosse tristemente già noto per la divulgazione di notizie bizzarre, a volte infondate.

Ma non spiega, però, come mai tale rapporto non è mai stato stralciato dall’archivio segreto della Central Intelligence Agency.

 

Danilo Iosz.

Fonte: http://danilo1966.iobloggo.com

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
757764
OggiOggi965
IeriIeri1308
Questa settimanaQuesta settimana8987
Questo meseQuesto mese22295
Dall'inizioDall'inizio757764