Quando un'informazione si auto-propaga da sola da persona a persona viene anche definita Meme:
http://it.wikipedia.org/wiki/Meme
se un'idea inerente all'ufologia diventa un meme il suo successo e' assicurato, la maggior parte delle persone assimilera' e diffondera' a sua volta il concetto. Trovare il modo che un proprio principio diventi un meme e' la preoccupazione di non pochi ideologi, ricercatori e leader dell'ufologia. Se analizzate l'ambiente troverete non pochi memi, anche irrazionali o basati su semplici impressioni, che hanno avuto successo.

 

 

Ma i memi che hanno vinto ricalcano la visione generale della gente dell'ufologia, che storta il naso se gli si parla di costruire un sensore di misurazione ma che paga fior di euro (in barba alla crisi) per un testo che fonde extraterrestri e religione. La gente dell'ufologia vuole parlare di alieni creatori, paga per saperne di piu' e cementare le sue certezze in questo senso, e tutto un insieme di fattori si muove a soddisfare questo grande bisogno. Troverete l'ennesimo articolo che parla di Sitchim che sembra una mezza fotocopia di uno precedente, quasi sempre le stesse cose trite e ritrite che non produrrebbero altro che noia se non ci fosse un bisogno alla base. Migliaia di soggetti hanno un disperato bisogno di fondere ufo e religione, e' inutile ragionare usando la logica con queste persone, mentre chi sta' contando mazzi di euro incassati non ha nessuna fretta che questa moda finisca. Ma cosa succederebbe se domani veri alieni, oppure finti extraterrestri manovrati da un potente governo, venissero mostrati al pubblico? Sono state poste le basi perche' la gente adori gli extraterrestri come degli dei, accettando i loro ordini, sentendo un senso di gratitudine verso chi ci avrebbe creato. Sostenere il meme che noi siamo stati creati dagli alieni significa rafforzare l'idea che gli stranieri hanno diritto di darci ordini, di fare di noi quello che gli pare, che noi siamo loro proprieta'. Sono anni che lo scrivo e non gliene frega niente a nessuno, la prudenza o la ragione non diventa certo un meme. Mai stufi e mai sazi di ufologia mista a religione, tanti bisognosi di credere alimentano un sistema che produce non solo una cascata di euro, ma anche il terreno fertile per aderire a sette religiose di varia natura.

Si legge qua e la' un'acclamazione verso gli ufologi solitari e slegati dai centri del settore, come se lo "stare soli" parlando sul web fosse il massimo dell'ufologia, e si tenta di farlo diventare un meme. Ma senza persone che si uniscono e lavorano insieme chi ha i soldi, il tempo ed i ragionamenti condivisi per produrre apparecchiature, nuove procedure, analisi, materiale didattico, formazione degli inquirenti, collaborazioni sul territorio? Non tutti hanno certo i due laboratori che l'Usac ha allestito, ma si tratta di un'associazione che ha attraversato i decenni; con il lavoro, i fondi, le donazioni, le auto-costruzioni elettroniche e molte ore-lavoro dedicate hanno portato dei risultati tangibili. Essere un gruppo forma un pensiero condiviso, un'esperienza ed una PERICOLOSA consapevolezza e conoscenza dell'ambiente ufologico italiano che non e' possibile farsi su Internet, dove tante cose non vengono mai scritte. Un centro individua e neutralizza molto piu' facilmente i vari furboni che saltano su' qua e la' e vogliono comandare l'ufologia, oppure chi specula sull'ufologia per fare soldi. Chiaramente i vari Napoleoni odiano i gruppi ufologici, che vedono come saldo ostacolo ai loro piani di successo personale, perche' questi hanno la forza di resistere anche alle intimidazioni. Anche certi venditori di ufologia preferirebbero avere solo gente slegata dai centri, perche' cosi' diventano consumatori di ufologia in cambio di euro, ininfluenti, abbagliabili con il proprio carisma personale durante una conferenza. Dietro chi vuole un'ufologia senza centri di ricerca, oppure l'ufologo "slegato" ma presente su Internet, c'e' anche chi onestamente non crede nel gruppismo? Si', pero' ci sono anche i furbi, e loro non vorrebbero lo scioglimento del gruppismo per altri fini che l'avere campo libero al proprio impero o alle proprie vendite. E' possibile che debbano poter esistere sia il ricercatore slegato sia chi desidera fondere risorse, notizie e tecniche in un centro ufologico come progetto comune. Perche' una qualsiasi associazione ufologica e' un progetto, che funziona soprattutto grazie alle ore-lavoro di volontari, questo non e' un meme ma una semplice realta'.

Portare avanti un progetto sotto forma di gruppo puo' anche avere effetti indesiderati, io sono un membro Ansu molto attivo e posso parlare in prima persona. Chi collabora attivamente fornisce risorse e diventa un socio partecipativo di un centro, diventa compartecipe del successo del progetto comune, e spesso le idee degli attivi diventano memi dentro un qualsiasi club. Quando si diventa una figura in qualche modo utile ed importante allora vi dovete confrontare con i meme di gente sconosciuta che non ha capito che dovrebbe tacere, persone che non hanno alcun titolo di dirvi o di tentare di ordinarvi come impiegherete le vostre ore-lavoro. Anni addietro un famoso mafioso dell'ufologia ha telefonato ad una mia amica, dicendogli che io e lei con le nostre capacita' avremmo dovuto far parte di gruppi piu' importanti dell'Ansu... Inutile dire che io aderisco al gruppo che decido io, e se dal 2003 sono rimasto nell'Ansu dei motivi ci saranno anche. Il tentativo di sobillare problemi dentro l'Ansu falli', e l'onore di stendere cavi audio o spostare decine di sedie e tavoli (mentre il grande leader fa' il divo senza faticare) e' un onore che mi e' piaciuto lasciare ad altri. Tutti hanno le loro convinzioni, per ognuno cio' che crede e' la Verita' almeno per una parte della sua vita, poi forse un giorno cambiera' meme interiore. E' molto fastidioso quando gente che non fa' nulla, e non ha voglia di fare nulla, vi contatta per dirvi che voi oppure la vostra associazione dovrebbe lavorare e combattere per le Verita' di terzi, per cause perfino mai sentite prima. E' un meccanismo da ritardati mentali, che non si concedono di pensare che altri possano avere condizioni diverse, se LUI IL GRANDE crede che quella causa sia le Verita' e' troppo pieno di se', si crea il meccanismo:
io credo questa cosa = quindi questa cosa e' la Verita' = se questa e' la Verita' perche' gli altri non si impegnano a suo favore?
Cosi' gente convintissima che la Verita' stia nel libro di quel contattista, o nel famoso ricercatore, nel rivelatore d'oltreoceano, in una delle tante diverse ideologie scettiche o nella New Age si permette di scrivervi che voi, il vostro capitale di lavoro ed impegno lo dovreste semmai spendere in quell'altro modo... Ma perche' l'Ansu o altri gruppi dovrebbero lavorare ed impegnarsi per realizzare le cause di terzi, di gente semi-sconosciuta che non fa' nulla per aiutare le attivita' dell'associazione (pagando una quota, traducendo testi, costruendo apparecchiature, ecc. ecc.)? Gente poi che spesso e' la prima a non fare nulla di concreto per far vincere la propria causa! In questi anni tantissime persone si sono permesse di dirmi come io avrei dovuto lavorare per cause di cui non me ne frega nulla, che non sono mie. I gruppi ufologici ricevono spesso sollecitazioni a dedicare le loro risorse (faticosamente costruite e pagate) per realizzare i sogni di perfetti sconosciuti, gente inutile che non si rende neanche simpatica. Mi piacerebbe che questo concetto qui sotto diventasse un meme:
Per le cause che amate ed in cui credete dovete tirarvi su' le maniche e lavorarci su' voi! Lasciate in pace le associazioni, le vostre ideologie sono cose vostre, per esse dovete impegnarvi voi!

Fare indagini ufologiche costa, e' un volontariato che implica benzina, tempo, mangiare fuori casa e spesso anche l'uso di apparecchiature auto-costruite e quindi auto-pagate. Le attivita' di costruzione di risorse utili per l'ufologia, a cui io personalmente mi dedico da anni, non e' esente da costi. Un gruppo ufologico non e' solo un progetto, ma anche un raccoglitore di notizie che ha pagato soldi, tempo e fatica per arricchire il suo archivio. Perche' gente che non ha mai aiutato questa o quell'associazione, che non paga una quota, che non si rende utile in alcun modo pretende di dettare legge sui dati raccolti da questo o quel centro? Li avrete certo letti quei commenti secondo cui i centri ufologici sarebbero buchi neri dove "spariscono" i dati, ma il Napoleone ambizioso o lo scettico di turno contribuiscono alle spese su quei dati raccolti? In realta' di informazioni sugli ufo i vari club di ricerca ne fanno sparire ben pochi, altri gruppi spesso ripasseranno ad intervistare gli stessi testimoni, a meno di non dotarsi di killer nessuno riesce a far sparire le testimonianze degli avvistamenti. Se non si vuole che i dati "spariscano" basterebbe che i critici aderissero ai numerosi centri ufologici cosi' da coprire tutto il territorio italiano, e poi usassero il loro tempo ed i loro soldi per rintracciare ogni possibile testimone ufo in Italia e re-intervistarlo. Non sia mai, non dite ai tanti critici nullafacenti che devono rimboccarsi le maniche! Gia', i critici nullafacenti... La galassia dell'ufologia scettica ha tante forme, c'e' chi non crede a nulla sugli ufo e vorrebbe smontare tutto, chi crede che gli ufo siano solo un fenomeno naturale, chi ritiene che solo uno su cento sia un vero ufo, ecc. ecc. ... Poi ci sono i pochi scettici attivi, che contribuiscono all'ambiente ufologico o ai loro centri di ricerca con le loro attivita' utili, compreso lo sviluppo di tecniche per la ricerca. Infine c'e' una massa di scettici da tastiera, spesso percepiti come critici inutili, li vedete mettersi al centro dell'universo:
bisogna convincerli, bisogna soddisfarli, bisogna considerarli, bisogna lasciargli un ruolo di arbitri unici.
Mai una volta che aiutino i gruppi ufologici a migliorarsi, per esempio finanziando, facendo collette per comprare attrezzature, segnalando metodologie scettiche... Loro se ne stanno li' sul web, spesso protetti dall'anonimato, a limitarsi a commentare, deridere, insultare, smontare ogni caso possibile. L'ufologo scettico serio e stimato, che ha un'etica, che crede in quello che fa', che sa' essere utile alla causa della ricerca con il suo indiscutibile contributo si trova cosi' ad essere confuso o a dover spartire il web con soggetti che, se si scopre chi sono veramente dal loro IP, si scopre talvolta che sono persone dedite semplicemente a cercare qualcuno da deridere per sentirsi appagati. Attori in cerca di un piedistallo dove reciteranno la parte dei salvatori dell'ufologia o della verita', nel piu' facile compito possibile. Poveri tristi figuri che per sentirsi qualcuno e per far tacere i loro complessi nella vita privata sono soliti fare i buffoni, li vedete cercare nei bar il tipo attaccabile per cercare di far ridere tutti e mettersi cosi' in luce. Nel mondo scettico dell'ufologia c'e' anche questo cancro, questo finto scetticismo, che non contribuisce al miglioramento dell'ufologia o della conoscenza condivisa, ma attirano odio verso l'ufologia quando sputtanano persone con nome e cognome, creandogli problemi sociali dove vivono. Ogni tanto leggiamo quindi di gente "scettica", che non aiuta i vari club di ricerca in nessun modo, pretendere che noi mettiamo online tutto il nostro archivio (faticosamente costruito) perche' LORO vi possano trovare errori e poter cosi' deridere qualcuno sul web pubblico. Immaginiamo quindi che venissero accontentati, e' statistico e facilmente prevedibile che se per esempio io ricopiassi tutto l'archivio Ansu sul web farei sicuramente errori di trascrizione, o che ci sia almeno un errore in centinaia di rapporti, magari una virgola con decimale fuori posto. Lo sciame di scettici a tempo perso troverebbe l'errore e vi ci si appoggerebbe per deridere l'Ansu, facendo dimenticare tantissimi meriti ed informazioni utili fornite negli anni. Perche' dovremmo spendere il nostro tempo per dare l'Ansu, o altre sigle, in pasto a gente che non ha altro da fare di buono, gente che non ci aiuta, gente che non ha partecipato a spese e fatica per costruire quell'archivio? Ma chi sono questi qui? Vogliono un archivio da commentare? Che si uniscano in gruppo e se ne facciano uno loro, spendendo tempo, fatica e soldi! Gli errori nei nostri archivi ce li troveremo da soli, magari piu' lentamente, ma senza sputtanamenti pubblici. E' sempre molto facile limitarsi a commentare il lavoro di terzi, senza metterci nome e cognome grazie ai nickname, soddisfando il proprio ego e finire al centro dell'attenzione. Questi scettici poco etici, che si pongono nella facilissima posizione di criticare quanto e' stato fatto dal sudore di terzi, sono spesso solo attori che mirano ad apparire, a farsi belli, a sentirsi qualcuno. Volete l'ufologia seria con ricerche fatte con i criteri scettici che preferite? Costruitela! Unitevi in gruppi, usate i vostri soldi, la vostra fatica ed il vostro tempo ed avrete tutto quello che volete. Personalmente approvo chi, lavorando attivamente per le risorse dei centri ufologici, non capisce perche' gente inutile, lontana, che mai fornisce un aiuto debba voler accedere all'archivio di questo o quel club di ricerca. Se vogliono un archivio se lo facciano disturbando altrove, i leader che hanno deciso di tenersi la maggior parte delle informazioni per il loro gruppo non fanno altro che difendere i loro centri, il loro lavoro ed il loro meritato risultato. Se il Napoleone ambizioso o altri non sono d'accordo, se i gruppi ufologici sarebbero come dei buchi neri dove l'informazione ufologica "sparisce" (come se potessimo spegnere Internet o far sparire i testimoni, rintracciabili con la volonta' ed intervistabili di nuovo) perche' invece di disturbare non mandano qualche assegno di sostegno a chi spende soldi per la ricerca, e su molti fronti? Riuscira' mai a diffondersi questo meme?

Oggi le mailing list pubbliche o riservate, i forum ed altri sistemi di discussione consentono una gestione piu' collegiale dei gruppi ufologici, ma anche di formare un pensiero condiviso comune nonche' di ridurre i tempi nel trovare delle soluzioni ai problemi. I gruppi ufologici eccessivamente verticistici non riescono ad essere altrettanto rapidi e competitivi, ecco una delucidazione premendo qui . In realta' se un gruppo ufologico sembra una monarchia fa' del male solo a se' stesso, il tempo alla fine avvanteggiera' chi avra' prodotto di piu' con il minor costo e tempo possibile. Tutti voi che leggete producete ogni giorno il futuro dell'ufologia, tenetene conto. Esiste un legame diretto di responsabilita' personale, diventera' mai un meme? Proficuo in alcuni gruppi e' stato anche il contatto con idee, informazioni, risorse che altri non hanno fatto conoscere, non hanno pubblicizzato. I censuratori non hanno nemmeno creato l'ambiente mentale necessario per far nascere certi sviluppi di ragionamento, impegnati a far vincere un'ideologia anche con il silenzio, nascondendo dati imbarazzanti. Come dei matti ci si e' impegnati nella purezza ideologica, ignari di uccidere il normale nascere di idee e riflessioni, per cercare di prevalere si e' spesso sacrificato il pensiero a 360 gradi.


D.D. (Ansu).

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
902470
OggiOggi864
IeriIeri1649
Questa settimanaQuesta settimana2513
Questo meseQuesto mese13412
Dall'inizioDall'inizio902470