La Corea del Nord la prossima settimana sarà fra gli argomenti più discussi nei notiziari. E’ in programma per i giorni compresi fra il 12 e il 16 aprile di mettere in funzione il satellite terrestre “Kwangmyŏngsŏng-3” (La splendente “zvezda-3”), in concomitanza con i festeggiamenti per il centenario della nascita di Kim Il-sung. Se l’operazione avrà successo allora anche la Corea del Nord, alla pari di Stati Uniti, la Russia, Cina, Gran Bretagna e Francia, farà parte degli Stati equipaggiati con missili nucleari.

 

 

I nordcoreani accolgono con straordinario entusiasmo questi avvenimenti. Domenica scorsa giornalisti provenienti da diverse parti del mondo hanno fatto visita alla struttura da cui partirà il missile, ed hanno comunicato che il missile “Unha-3” (Via Lattea -3) è pronto ed è già collocato sulla rampa di lancio, dopo il rifornimenti di carburante sarà pronto ad entrare in funzione. Pyongyang afferma che si tratta di un satellite meteorologico. Il funzionario che ha accompagnato i giornalisti ha reso noto che una volta in orbita il satellite, trasmetterà a tutto il mondo le canzoni “Il generale Kim Il-sung” e “Il generale Kim Chen Ir”, ed ha sottolineato che non si tratta di un satellite per azioni militari ma che viene attivato solo “nell’interesse dello sviluppo economico e del miglioramento del tenore di vita della popolazione”.

La Corea del Nord intende invitare al lancio degli ospiti internazionali. E’ già possibile prevedere la maggioranza degli invitati. Tutte le principali potenze internazionali, cioè USA, Cina, Russia, Giappone, Corea del Sud, ONU ed Unione Europea sono intervenute condannando le operazioni nordcoreane. Come ha affermato il segretario stampa della Casa Bianca Jay Carney: “Il lancio di missili o collaudi per armi nucleari sono la prova che il governo della Corea del Nord ha deciso di non fare le azioni necessarie perché il suo isolamento cessi, per mettere in atto l’unificazione della nazione e per porre fine alla mancanza di cibo di cui soffre il popolo”.

Il Ministero degli Affari Esteri russo ha dimostrato che la Russia “non ha mai respinto il diritto sovrano della Corea del Nord di svilupparsi in modo pacifico anche negli spazi cosmici. A differenza della risoluzione 1874 del Consiglio di sicurezza dell’ONU, il quale sancisce che Pyongyang deve astenersi da qualunque operazione nella quale vengano impiegati missili balistici, sia che svolgano funzioni militari che civili”. I rappresentanti del Glavcosmos (l’agenzia russa per lo spazio) si sono rifiutati di andare in Corea del Nord per assistere al lancio.

Seul si è espressa con toni più duri: “Il nostro governo considera il piano di lancio dei congegni spaziali della Corea del Nord come un affronto sfacciato, indirizzato alla creazione di mezzi in grado di recapitare armi nucleari sulla lunga distanza, tramite l’utilizzo della tecnologia dei missili balistici” come comunicato dal rappresentante ufficiale del presidente coreano. Il Giappone, la Corea del Sud e la Cina hanno reso noto che intendono abbattere il missile se questo uscirà dalla rotta stabilita. Lo Stato Maggiore ha affermato che le truppe della difesa aerea e spaziale russe saranno pronte ad eliminare il missile se non seguirà il suo percorso e dovesse minacciare di cadere nel territorio della Federazione Russa.

Nessun dubbio o imbarazzo per Pyongyang, nonostante quanto dichiarato dai diversi Stati. Il funzionario che ha accompagnato i giornalisti durante la loro visita ha annunciato che: “La Corea del Nord ha iniziato a mettere in orbita dei satelliti utilizzando dei missili-vettore durante gli anni ’80, e continuerà ad elaborare missili anche nel futuro, con un peso al decollo maggiore e il lancio di altri satelliti”.

Osservando i fatti dal punto di vista della politica interna della Corea del Nord è possibile capire meglio la questione. Questa settimana si festeggerà non solo il centenario della nascita di Kim Il-sung, infatti l’11 aprile a Pyongyang si terrà anche una sessione plenaria allargata del Partito dei lavoratori coreano. In quest’occasione il segretario generale del Partito e il rappresentante della Commissione militare centrale eleggeranno il 29enne Kim Jong-un, il nipote di Kim Il-sung. In questo modo si realizzerà formalmente il processo di passaggio del potere che di fatto è avvenuto a dicembre, dopo la morte di Kim Chen-ir.

Il lancio del satellite, eseguito a prescindere delle critiche provenienti dai Paesi esteri, deve esser una dimostrazione per le potenze straniere e per la Corea del Nord della compattezza e continuità della successione governativa. La politica interna chiaramente prevale su altre questioni. Anche il fatto che gli Stati Uniti si rifiutino di inviare 240 milioni di tonnellate di viveri promessi è di poco conto per il governo: di fatto si tratta di appena il 4% del fabbisogno annuale dell’intera popolazione nordcoreana.

Alle razioni ridotte la Corea del Nord non si è però abituata. Quanto accaduto a Saddam Hussein, a Mu’ammar Gheddafi, e le minacce dirette nei confronti di Siria e Iran hanno influenzato la politica di Pyongyang molto più che il cambio di potere di dicembre.

- Si ha la sensazione che l’accelerarsi di avvenimenti incivili e la forte ingerenza esterna negli affari interni di un Paese stimolino alcuni regimi autoritari, spingendoli a possedere armi nucleari. Possiedo delle bombe nucleari e nessuno mi toccherà, a meno che non voglia pagare un caro prezzo per conquistarmi. Per chi non possiede delle bombe sono subito pronti gli interventi “umanitari”. - Ha evidenziato il neoeletto presidente della Federazione Russa Vladirmir Putin nel suo articolo programmatico, pubblicato alla vigilia delle elezioni del 4 marzo. La situazione della Corea del Nord si inserisce perfettamente in questo quadro.

Fonte: http://italian.ruvr.ru

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
901662
OggiOggi56
IeriIeri1649
Questa settimanaQuesta settimana1705
Questo meseQuesto mese12604
Dall'inizioDall'inizio901662