Stampa

Sono passati quarant’anni dalla data di adozione del carro armato T-72. Questo è stato inserito nel Guinness dei primati come il carro armato più popolare fino ad oggi. Il T-72 è stato anche riconosciuto come il miglior carro armato dell'ultimo quarto del XX secolo, e le sue diverse versioni sono parte degli armamenti degli eserciti di oltre quaranta paesi del mondo.

 

 

"Lo stesso, ma più semplice".
Nella seconda metà degli anni '60 nelle forze corazzate sovietiche cominciò a emergere il carro armatoT-64: questa macchina con la sua corazzatura multistrato combinata, un cannone ad anima liscia di alto livello balistico con ricarica automatica e le eccellenti prestazioni dinamiche diventò uno dei carri armati del mondo che combinano la protezione e la potenza di fuoco di un carro pesante con la mobilità di uno di dimensioni medie. L’aspetto di questa macchina, progettata a Kharkiv, è stata il modello per tutti i carri armati sovietici (russi), fino al T-90 compreso. Le caratteristiche che mostravano le nuove macchine erano relativamente inferiori, rispetto alla dimensione e la massa di quelle dei rivali occidentali, che potevano contenere un equipaggio di tre uomini e un pesante carico. Il T-64 è stato per molti versi un carro armato rivoluzionario, ma la sua applicazione nella produzione fu consolidata con grandi difficoltà: il motore, il telaio e altri componenti e aggregati di nuova generazione costrinsero a organizzare e attrezzare nuovamente i sistemi di produzione in molte fabbriche. In questo caso, la capacità di produzione del complesso di Kharkov erano insufficienti per garantire le esigenze delle forze armate, e tanto meno per creare una riserva di mobilitazione. Dice il redattore capo de L’Arsenale della Patria, esperto di carro armati e colonnello in pensione, Victor Murakovskij: "Nelle strutture di Kharkov per il riarmamento delle truppe di carri armati con le vetture di nuova generazione ci sarebbero voluti vent’anni. Nel frattempo, ci si sarebbe dovuti servire della precedente generazione di macchine, cioè del T-55 e del T-62 ". In questo caso, aumentare la produzione di T-64 e simultaneamente approntarlo in altre fabbriche, sarebbe stato difficile per motivi economici. Quindi, la leadership del paese ha riconosciuto la necessità di creare una nuova generazione di macchine a basso costo. Il prototipo di questa macchina divenne l’ "oggetto 172M", creato dagli specialisti dell’ufficio degli urali per la costruzione di carri armati, che ancora oggi rappresenta la “mente” della “cooperazione per i carri armati" degli Urali. Con la semplificazione di alcuni elementi, con un motore della famiglia dei B-2, questo carro armato non presenta capacità di combattimento inferiori rispetto al T-64, e si potrebbe quindi riequipaggiare rapidamente l'esercito con questi carri armati di nuova generazione. La macchina ha cominciato a perfezionarsi quasi immediatamente, aumentando le proprie possibilità. Verso la fine degli anni '70 il T-72 divenne l’armamento di base delle forze corazzate sovietiche in Occidente, e fu attivamente esportato verso i paesi del Patto di Varsavia, ma anche verso gli alleati dell'Unione Sovietica al di fuori del Patto, in alcuni casi proprio con il trasferimento di licenze per la produzione (in Polonia, Jugoslavia, Romania, India e altri paesi). Secondo molti carristi, questa è diventata la macchina ideale che unisce semplicità e l'affidabilità, alte prestazioni e potenziale di modernizzazione: l'ultima versione del T-72 con i sistemi di controllo di tiro migliorati e la protezione dinamica, non è in alcun modo inferiore al T-64, né al suo successore T-80. Tuttavia, le caratteristiche della pianificazione economica sovietica non permisero di rendere il T-72 l’unico carro armato per l'industria e le truppe. In parallelo, la produzione del T- 64 continuò (e si concluse solo nel 1987 con il passaggio di Kharkov al T-80UD) e del T-80, iniziata nel 1976 a Leningrado e completata già con il primo modello del T-80U a Omsk a metà degli anni '90.



Dal T-72 al T-90 con la speranza di “Armata”.
Dopo il crollo dell'URSS, la Russia si trovò a dover fare una scelta, poiché il paese indebolito economicamente non poteva sostenere sia la produzione di T-72 che quella di T-80. Il ruolo di carro armato principale dell'esercito russo è stato rivendicato dal T-90 Ural, che presenta un miglioramento della strumentazione e la localizzazione della produzione nella Federazione Russa nella Omsk del T80U. A favore del T-90 si è ottenuto, com’era stato fatto vent’anni prima per il T-72, un design più semplice per macchine meno costose. Questo carro armato è stato finalmente lanciato nella serie ed è stato spedito per l’uso alle forze armate, e per l'esportazione: l’ordine proveniente dall’India negli anni '90 e 2000 è stato l'unico mezzo per sostenere la produzione di questa macchina. Nel tempo, il T-90, è stato migliorato, allontanandosi gradualmente dalla base "Ural". In questo caso, le opportunità economiche non hanno permesso di rilasciarlo nella giusta quantità. Pertanto, il T-72 rimane ancora il mezzo principale dell'esercito russo. Tuttavia, lo sviluppo della tecnologia e l'aumento delle spese militari hanno permesso di avviare l'ammodernamento della flotta di T-72, aumentando le loro prestazioni quasi al livello di un successore. Particolari speranze a riguardo sono riposte in un nuovo ramo militare con una nuova torretta progettata per il carro armato T-90AM (versione per l’esportazione: T-90SM). Questa può essere installata sia sui T-90 di prima produzione, sia sui T-72, conferendogli la qualità della prossima generazione del serbatoio con un forte aumento delle capacità di rilevazione, di comunicazione, e di controllo del tiro. La crescita e la protezione del carro armato sono dovute sia alla nuova torre, sia ad alcune blindature reattive di nuova generazione montate sulla struttura. Questo tipo di T-72 modernizzato resterà in servizio fino a quando non verrà sostituito da un carro armato di nuova generazione creato dagli esperti degli Urali presso la piattaforma militare "Armata".
/S

Fonte: http://italian.ruvr.ru

 

Categoria principale: Articoli
Categoria: Segreti
Visite: 550