Da mesi, a San Casciano di Cascina, provincia di Pisa, si verificano fenomeni strani. Fuori c’è il sole, ma dai soffitti e dalle pareti di casa piove e si sentono strani rumori.

 

 

Pisa, 23 marzo 2007 - Adesso cercano l’esorcista. E Non nelle sale cinematografiche. E’ stato chiamato davvero e, anzi, esortato a "fare presto", perché "c’è una vera emergenza".

Da mesi, a San Casciano di Cascina, provincia di Pisa, in effetti, si verificano fenomeni strani. Fuori c’è il sole, ma dai soffitti e dalle pareti di casa piove. A prima vista non ci sarebbe nulla di particolarmente allarmante: infiltrazioni e perdite si verificano in qualsiasi edificio.

Il guaio è che gli idraulici non sono riusciti a scovare l’origine della perdita. I padroni di casa si erano quasi rassegnati a convivere con la 'perdita misteriosa'.

"Il problema è cominciato quando abbiamo sentito il pavimento tremare e botte provenire dai muri. Succede quasi tutte le notti, dopo mezzanotte".

"E’ venuto anche un prete della zona a pregare in casa. Da quel momento i boati sono aumentati e diventati più forti", dice la padrona di casa. In paese ne parlano tutti, i vicini confermano di aver sentito rumori definiti 'spaventosi' provenire dalla villetta di fronte alla loro. Siamo a San Casciano di Cascina.

Una strada tranquilla: villette una accanto all’altra, tanti cani e la campagna intorno. In una di queste case, però, da 7 mesi una famiglia, padre, madre, un figlio di 18 anni e la nonna, stanno vivendo una situazione fuori dal comune, a quanto dicono loro.

"Le perdite sono cominciate lo scorso agosto — racconta la donna con un filo di voce — Abbiamo chiamato le società che gestiscono il servizio idrico e quello del gas, i vigili del fuoco, l’Arpat e perfino i carabinieri. Hanno fatto decine di controlli e sopralluoghi sia dentro sia in giardino, ma tutto è risultato a posto: nessuna perdita, né dai tubi né dal terreno. Comunque da quel momento hanno tolto acqua e gas".

In casa, semidistrutta dalla muffa, non c’è più un filo d’acqua, ma le perdite continuano a comparire. Le pareti sono ricoperte di umido e i mobili marci. Solo il salotto si è salvato: la mobilia è stata ammassata al centro della stanza e ricoperta con teli di cellophane. Nonna e nipote dormono su due brandine, sistemate una in cucina, l’altra nel corridoio.

Le pozze d'acqua in terra compaiono dappertutto e il giardino è bagnato. Ma se si potrebbe pensare che il problema dell’acqua sia riconducibile a una mano umana, diverso è il caso dei rumori.

"Abbiamo chiamato i carabinieri più volte — dice la donna —, ma neppure loro sanno spiegarselo. Abbiamo deciso di andare a dormire da mia suocera a Riglione, ma anche lì sono ricomparsi i rumori. Succede tra mezzanotte e le sei del mattino".

La vicina ha confermato di aver sentito gli strani boati provenire dalla villetta gialla. "I vetri delle nostre finestre vibrano quasi tutte le notti — dice — è spaventoso".

Un fenomeno simile avvenne un anno fa a Collesalvetti in provincia di Livorno, ma tutto poi fu chiarito.

In questo caso, i rumori si sono ripresentati quando la famiglia di Cascina è andata a dormire da alcuni parenti.

"Io e mio nipote — ha aggiunto la nonna — siamo andati da mia sorella a Fornacette. I rumori sono ricominciati anche lì".

"Erano botti fortissimi come fuochi d’artificio — dice il ragazzo — prima colpetti, poi sempre più violenti".

Dopo sette mesi la famiglia, disperata, si è rivolta al parroco di un paese vicino che si occupa di esorcismi. Sono state dette alcune preghiere in casa e sembra che la notte i boati siano aumentati.

Nuovo incontro con un altro parroco, questa volta della provincia di Firenze, che li avrebbe consigliati di far dire una messa in casa. Ora l’ultimo passo è un esorcismo.

 

Fonte: "La Nazione" del 23 marzo 2007.

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
1273909
OggiOggi279
IeriIeri1283
Questa settimanaQuesta settimana1562
Questo meseQuesto mese13001
Dall'inizioDall'inizio1273909