ANTARTIDE - La scoperta di microbi che prosperano nel salato, sotto zero di un lago antartico potrebbe aumentare le prospettive di vita sulle lune ghiacciate del sistema solare. I ricercatori hanno trovato una comunità di insetti che vivono in ambiente buio del lago di Vida, ad una temperatura di-13C. Inoltre,scrivono sulla rivista PNAS che le forme di vita del lago sono stati isolati dal mondo esterno per circa 2.800 anni.

 

 

Il Lago di Vida, il più grande dei laghi trovati nelle McMurdo Dry Valleys, non contiene ossigeno, è acido, in gran parte congelato e possiede i più alti livelli di ossido di azoto di qualsiasi corpo idrico naturale sulla Terra. Un liquido salmastro che è circa sei volte più salato dell'acqua di mare filtra tutto l'ambiente ghiacciato.
Durante le campagne di campo nel 2005 e nel 2010, Alison Murray, dell’Istituto per le ricerca del deserto (DRI) a Reno, Nevada, e colleghi hanno forato le carote di ghiaccio dal lago, raccogliendo campioni raccolti della salamoia del materiale congelato, e valutato l'acqua la potenzialità dell’acqua per ospitarne la vita.
Per evitare di contaminare l'ecosistema isolato, hanno usato procedure rigorose e attrezzature specializzate, lavorando sotto sicure tende sterili sulla superficie del lago.
L'abbondanza di diversi composti chimici presenti nel lago ha portato i ricercatori a concludere che reazioni chimiche erano in corso tra la salamoia e i sedimenti ricchi di ferro, producendo protossido di azoto e idrogeno molecolare.
L'idrogeno, in parte, può fornire l'energia necessaria a sostenere la vita microbica. Inoltre, il basso tasso di metabolismo di questi microbi impedisce che le riserve di energia vengano rapidamente impoverite. "E' plausibile che un supporto vitale fonte di energia esista solo dalla reazione chimica tra acqua salata anossica e la roccia", ha detto il co-autore, il dottor Christian Fritsen
Se questo è davvero il caso, ha detto il dottor Murray, esso fornisce "un quadro completamente nuovo di pensare di come la vita può essere sostenuto in crio-ecosistemi sulla Terra e in altri mondi ghiacciati dell'Universo". Europa, la luna ghiacciata di Giove, rappresenta un obiettivo del genere. E’ stato recentemente dimostrato che sacche di ghiaccio fangoso e acqua liquida potrebbero anche persistere nel guscio di ghiaccio di Europa: "Sarebbe proprio il tipo di sistema di cui stiamo parlando qui, con collegamenti limitati con il mondo esterno", ha detto.
La pubblicazione del rapporto PNAS arriva mentre gli scienziati inglesi si accingono a perforare la calotta di 3 km di ghiaccio che ricopre il Lake Ellsworth, che si nasconde sotto la calotta antartica occidentale. La scoperta di comunità microbiche anche qui sarebbe significativo perché l'acqua del lago potrebbe essere rimasta isolata dal resto del mondo esterno fino a mezzo milione di anni.

Fonte: http://wwwaqvariuscom.blogspot.it

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
1186603
OggiOggi1115
IeriIeri2168
Questa settimanaQuesta settimana9881
Questo meseQuesto mese50416
Dall'inizioDall'inizio1186603