La Cina ha testato la testata ipersonica per missile balistico intercontinentale. I test effettuati dimostrano che il dispiegamento dei missili balistici intercontinentali cinesi con tali parti è possibile già in un futuro prevedibile. I test effettuati della testata ipersonica per missile balistico intercontinentale — è il primo risultato pratico del programma su vasta scala in via di realizzazione dei cinesi volto all'elaborazione dell'arma ipersonica.

Si sa già da qualche anno di lavori dei cinesi nel campo dei velivoli ipersonici. Nel luglio del 2012 i mass media cinesi hanno comunicato che della messa in funzionamento di un unico tubo aerodinamico che permette il soffiaggio dei modelli di velivoli alla velocità fino a 9М. Ora è stato effettuata la prima prova di volo di un velivolo ipersonico. Le questioni principali in questa relazione - in che modo la nuova tecnologia influenzerà la strategia nucleare cinese e in quali altre direzioni si svilupperanno progetti cinesi nell'ambito dell'arma ipersonica.

La Russia per la prima volta ha reso noto il test coronato con successo di una testata ipersonica condotto nel 2005 nell'ambito dei lavori sull'aumento della sostenibilità delle forze strategiche nucleari russe nei confronti del sistema di difesa antimissilistica americano. Evidentemente la Russia è stata la prima nel mondo a dotarsi di una testata pronta per il dispiegamento. La Cina sta seguendo la via russa con un ritardo di qualche anno.

Tuttavia i test effettuati dimostrano che il dispiegamento dei missili balistici intercontinentali cinesi con tali testate è possibile già in un futuro prevedibile. E' impossibile abbattere con nessun sistema di difesa antimissilistica esistente o in fase di progettazione una testata ipersonica a volo planato. Avviando il loro dispiegamento la Cina potrà aumentare l'affidabilità delle proprie forze nucleari.

E' probabile che i lavori sulla progettazione di testata ipersonica sono legati al progetto di un nuovo missile balistico intercontinentale pesante cinese del quale si è saputo lo scorso anno. Le testate simili possono essere più pesanti rispetto a quelle precedenti, ciò che richiede la creazione di un nuovo più potente missile.

Si può ipotizzare che nelle condizioni attuali la Repubblica Popolare Cinese, seguendo gli esempi della Russia e degli USA, non si limiti allo sviluppo delle tecnologie ipersoniche negli interessi della propria triade strategica nucleare. Gli USA stanno vagliando la possibilità di usare arma ipersonica non-nucleare nei suoi sistemi prospettici di un attacco fulmineo globale. Anche la Russia sta conducendo i lavori per la progettazione della propria arma ipersonica non-nucleare.

L'arrivo dell'arma ipersonica non-nucleare permetterà di portare a un nuovo livello i programmi cinesi per la progettazione dei mezzi di contrasto ai gruppi d'attacco di portaerei americani. La Repubblica Popolare Cinese si sta già dirigendo verso la creazione di mezzi molto potenti e veloci mezzi di distruzione dei portaerei avversari, elaborando il missile antinave DF-21D. Questo missile già trasforma in un problema di difficile soluzione la protezione di un gruppo navale d'attacco di portaerei contro l'attacco. Se come mezzo d'attacco sarà usato più manovrabile ipersonico missile alato allora la difesa antimissile di portaerei sarà senza speranza e tutti i compiti delle flotte del mondo dovranno essere rivisti.

Nel 21-esimo secolo la disponibilità della propria arma ipersonica sarà un attributo di una superpotenza militare nella quale si sta trasformando la Cina. Tuttavia bisogna fare una lunga strada dai primi test al dispiegamento di sistemi d'armamenti, perciò i risultati di questi sforzi noi vedremo, probabilmente, soltanto nel prossimo decennio.

Fonte: http://italian.ruvr.ru

 

 

 

 

 

Il Congresso reagisce al test del missile ipersonico cinese.
L’esercito cinese ha condotto un test missilistico ipersonico la scorsa settimana e tre membri del Congresso già affermano che i cinesi “sembrano averci superato” tecnologicamente. E’ difficile dirlo, dati i pochi dettagli sul test o se sia possibile confrontarlo ai progressi compiuti dai militari degli Stati Uniti, che hanno eseguito diversi test ipersonici negli ultimi anni. Un missile ipersonico deve volare tra Mach 5 e Mach 10 o 6150-12300 km all’ora, per essere considerato ipersonico. Stati Uniti, Cina, India e Russia cercano di sviluppare missili ipersonici per penetrare i sistemi di difesa missilistica incapaci d’intercettare tali veloci missili. I missili cruise volano oggi a circa 800-960 km all’ora. I membri repubblicani della commissione Forze Armate della Camera Howard P. “Buck” McKeon, Randy Forbes e Mike Rogers hanno rilasciato una dichiarazione congiunta dicendo di essere interessati, alla luce di ciò che hanno sentito del test cinese, alla capacità degli USA nel mantenere il proprio vantaggio tecnologico con gli attuali tagli approvati dal Congresso. “Mentre i tagli al bilancio della difesa continuano minando il vantaggio tecnologico degli statunitensi, cinesi e altri concorrenti avanzano verso la parità militare con gli Stati Uniti e, in alcuni casi, come questo, sembrano avanti“, hanno detto i congressisti nella loro dichiarazione. “Questo non aiuta a mantenere una convivenza pacifica nel Pacifico. L’abbiamo procrastinato per tre decenni, ritardando inappropriatamente la necessaria sostituzione degli equipaggiamenti delle nostre truppe, basate su materiale costruito durante gli anni di Reagan“. Non si sa quante informazioni sul test siano in possesso dei membri del comitato rispetto alle informazioni dei media, avendo tutti e tre discusso a porte chiuse. Tuttavia, se i cinesi hanno superato gli Stati Uniti nella tecnologia missilistica ipersonica, ciò significa che il loro test missilistico deve aver superato quello che gli Stati Uniti hanno condotto lo scorso maggio. Durante tale prova, il missile ipersonico testato dall’US Air Force raggiunse la velocità di Mach 5,1 a 18300 metri, quando il missile fu sganciato da un B-52H Stratofortress. Denominato X-51 Waverider dalla Boeing, il test fu definito dall’US Air Force “il più lungo volo ipersonico di sempre.” La prova fu la quarta e ultima di un programma da 300 milioni dollari, in nove anni. Il programma WaveRider è a corto di denaro e l’US Air Force si aspetta di vedere quando sarà approvato il proseguimento del programma missilistico ipersonico. Le autorità dicono che sperano di schierare armi ipersoniche senza pilota già nel 2025. Il test condotto dai cinesi sembra essere diverso da quello dell’US Air Force di maggio. La Cina avrebbe dei programmi per sviluppare sia un missile supersonico che potrebbe essere lanciato da un bombardiere che un altro lanciato da un missile balistico intercontinentale. Il test effettuato la scorsa settimana dai cinesi riguardava un missile ipersonico lanciato da un missile balistico intercontinentale lanciato dalla Cina. In tale scenario, l’arma ipersonica viene lanciata dall’ICBM prima di rientrare a terra. Non è noto se il missile ipersonico abbia colpito un bersaglio, o abbia la velocità che i cinesi si aspettavano. Nel 2011, gli statunitensi condussero un test simile lanciando un missile a tre stadi dotato di una Advanced Hypersonic Weapon (Avanzata Arma Ipersonica). Il velivolo raggiunse la velocità ipersonica dopo il lancio dalle Hawaii. Il missile non superò mai l’atmosfera terrestre. Anche in tale caso è difficile dire se i cinesi testassero un arma ipersonica più avanzata, secondo la dichiarazione dei tre congressisti.

Mike Hoffman, Defensetech



La Cina cerca di calmare i timori degli Stati Uniti sul missile.
Il Ministero della Difesa Nazionale ha rilasciato una dichiarazione smentendo le notizie secondo cui il recente test del missile ad altissima velocità cinese serva a superare le difese antimissile degli Stati Uniti a testate nucleari. “E’ normale per la Cina condurre esperimenti scientifici entro i suoi confini e secondo i suoi piani. I test non avevano lo scopo di colpire una qualsiasi nazione, né alcun obiettivo specifico“, ha risposto il ministero al China Daily. I media occidentali hanno ripreso l’importante test missilistico del velivolo ipersonico, da quando il sito Washington Free Beacon ha citato un anonimo funzionario del Pentagono dire che il test era stato condotto allo scopo di lanciare testate attraverso le difese missilistiche statunitensi. In un articolo sul test, il sito riferiva che il nuovo missile ipersonico avrebbe viaggiato a velocità estremamente elevate sulla Cina. Il portavoce del Pentagono Jeffrey Pool ha detto al sito, “Monitoriamo regolarmente le attività delle difesa straniere e sappiamo di questo test.” Gli osservatori hanno detto che le notizie sulla concorrenza militare indicano mancanza di comprensione reciproca tra i militari di Cina e Stati Uniti, ma le idee sbagliate possono essere superate con il dialogo. La mancanza di fiducia strategica reciproca tra le due nazioni è la ragione per cui gli Stati Uniti sono preoccupati dallo sviluppo militare della Cina, ha detto Fan Jishe, esperto di studi americani presso l’Accademia delle Scienze Sociali cinese. “Washington teme che il potere crescente della Cina riduca la propria influenza regionale, minacciando gli interessi di suoi alleati, come Giappone e Filippine… Gli Stati Uniti sono ancora i leader militari negli armamenti strategici e convenzionali“, ha detto Fan. “Gli Stati Uniti si dedicano alla ricerca di armi high-tech da molto tempo, e la Cina è ancora piuttosto indietro in questo campo“, ha detto. La Cina è sufficientemente trasparente sugli sviluppi delle proprie tecnologie militari consentendo lo sviluppo della fiducia reciproca con altre nazioni, ha aggiunto. Li Qingkong, vicesegretario generale del Consiglio per gli Studi di politica della sicurezza nazionale cinese ha detto, “Non vi è alcuna necessità per gli Stati Uniti o qualsiasi altro Paese di preoccuparsi per lo sviluppo delle forze armate cinesi, dato che la spesa militare della Cina è assai più bassa di quella degli Stati Uniti.” Tali armi utilizzano tecnologie all’avanguardia per il volo e le manovre ad altissima velocità nello spazio e nell’atmosfera terrestre. I vantaggi del velivolo ipersonico includono un puntamento preciso e rapidissimo del carico bellico, e una maggiore sopravvivenza contro le difese missilistiche e spaziali. Il Washington Free Beacon ha detto che Stati Uniti, Russia e Cina sono impegnati nella ricerca sulle armi ipersoniche, mentre l’India sviluppa una variante ipersonica del missile da crociera BrahMos.

Zhou Wa (China Daily) 16 gennio 2014

Fonte: http://aurorasito.wordpress.com

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
1265827
OggiOggi1080
IeriIeri1324
Questa settimanaQuesta settimana2404
Questo meseQuesto mese4919
Dall'inizioDall'inizio1265827