Stampa

 

Il NASA Hyper III fu un velivolo americano per dei test, pilotato a distanza, progettato e costruito alla NASA Flight Research Center, presso la Edwards Air Force Base, in California.

L'Hyper III è stato progettato il appoggio al programma M2, aveva un fondo piatto e fianchi inclinati con la forma semplice di un'ala dritta senza superfici di controllo. Si voleva simulare un'ala volante, ed era stato proposto per un veicolo di rientro. L'Hyper III aveva pinne gemelle e timoni inclinati a 40° rispetto alla verticale, con elevoni incernierati sulla superficie orizzontale. Il carrello di atterraggio era un tipo triciclo fisso, con gambe in acciaio gia' usati da un aereo Cessna. È stato dotato di un sistema di paracadute di emergenza, e veniva controllato da un collegamento radio a 5 canali; lo strumento era un downlink, con una radio a 12 canali. Il 12 dicembre 1969 l'Hyper III è stato lanciato da un elicottero a 10.000 piedi. Ha planato per 5 km, ha manovrato ed e' correttamente atterrato. Dopo il volo di tre minuti non ha piu' volato di nuovo, perche' il Centro ha annullato il programma.

Fonte: https://en.wikipedia.org

Tradotto dal Webmaster dell'Ansu usando Google Traduttore.

 

 

 

 

Categoria principale: Articoli
Categoria: Velivoli
Visite: 380