Doppio 'mistero' in Toscana su due casi di sparizioni in mare che sarebbero avvenute quasi in contemporanea a Viareggio e nel Golgo di Baratti, nel Livornese. Nel primo caso si tratta di due ragazzi che sarebbero stati avvistati nella notte tra mercoledi' e giovedi' mentre entravano in acqua vestiti, a Viareggio, e poi non riemergere piu'. A vederli e' stata una comitiva di studenti tedeschi in gita in Versilia, accompagnati dai loro insegnanti. Sono subito scattate le ricerche condotte sia sulla spiaggia che in mare con le motovedette della Capitaneria di porto; nessuna traccia dei ragazzi, ne' ci sono state nella zona denunce di scomparsa.

 

 

Misteriosa anche la vicenda della barca che, nella tarda serata di mercoledi', ha lanciato un Sos dicendo che stava imbarcando acqua, a 8 miglia dalla costa di Livorno. Un uomo che si e' qualificato come Maurizio Frasconi ha lanciato l'allarme raccolto dalla Capitaneria di porto di Piombino. Nessuno con quel nome corrisponderebbe a una persona scomparsa. Le ricerche, condotte anche con l'ausilio di un elicottero della Marina Militare, sono state sospese ieri.

A Viareggio invece le ricerche stanno proseguendo, visto anche che i ragazzi tedeschi hanno confermato la loro versione; non e' escluso pero' che le due persone da loro viste entrare in acqua siano poi riemerse in un altro punto della spiaggia, senza essere notate dalla comitiva a causa del buio.

Firenze, 15 giugno - (Adnkronos)

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it

 

 

 

 

 

 

Il corpo di un subacqueo di 23 anni, Michele D'Amico, originario di Brindisi è stato recuperato davanti al moletto di Antignano. L’allarme è scattato intorno alle 9,30 quando al 118. Il ragazzo si trovava al largo del moletto a pescare in apnea. A dare l'allarme è stato un amico.

D'Amico era un ufficiale di 23 anni, al secondo anno di corso applicativo all'Accademia navale. Frequentava l'ultimo anno. Questa mattina intorno alle 7 si è tuffato in acqua con un amico dal Sale. L'altro ragazzo è uscito dall'acqua intorno alle 9 e si è steso sul moletto a riposarsi. A quel punto ha osservato il pallone segnalatore dell'amico fermo. Ed ha capito che c'era qualcosa che non andava. Ha subito chiamato aiuto, in breve tempo al moletto di Antignano sono intervenuti i Vigili del fuoco, la Misericordia e la capitaneria di porto. Ma per il ragazzo non c'era ormai più niente da fare. Sul posto anche il comandante dei carabinieri Nuzzi e il comandante dell'Accademia l'Ammiraglio Cavo Dragone.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it

 

 

 

 

 

 

Strane chiazze sul mare lungo tutto il litorale della nostra provincia, è la fioritura della Posidonia.

Tra Diano Marina e Ventimiglia la situazione è identica e, in molti hanno presupposto che potesse trattarsi di un caso da far risalire ad un incidente di qualche nave al largo oppure ad uno scarico fognario.

Serie di strane chiazze sono state viste dai molti passanti e bagnanti che, in questa calda domenica di giugno stanno affollando le spiagge ed i litorali della nostra provincia. Tra Diano Marina e Ventimiglia la situazione è identica e, in molti hanno presupposto che potesse trattarsi di un caso da far risalire ad un incidente di qualche nave al largo oppure ad uno scarico fognario.

La Guardia Costiera, invece, informa che si tratta di un fenomeno dettato dalla 'fioritura' della Posidonia, un'alga particolarmente diffusa sul litorale e che provoca questo tipo di schiuma.

Fonte: http://www.sanremonews.it

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
678518
OggiOggi579
IeriIeri1295
Questa settimanaQuesta settimana7733
Questo meseQuesto mese18240
Dall'inizioDall'inizio678518