“Emerse dal Mare Eritreo. Diceva di chiamarsi Oannes ed era un animale ma dotato di raziocinio. Aveva due teste, una umana e una di pesce, e due piedi umani aggiunti ad una coda di pesce”. Queste le parole usate da Berosso, storico babilonese, per descrivere cosa accadde in Mesopotamia nel 275 a.C. Fu davvero il primo contatto con un essere non di questo mondo? Perché ancora oggi si parla di Oannes e perché personaggi come Madame Blavatsky lo hanno descritto come la raffigurazione della conoscenza perduta? Proviamo a capirne di più.

 

 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
OggiOggi101
IeriIeri1212
Questa settimanaQuesta settimana3780
Questo meseQuesto mese23432
Dall'inizioDall'inizio1470687