Semiasse (webmaster del gruppo Stargate Toscana) ed io (Barbara di Stargate Friuli) stiamo cercando di capire e dare spiegazione ad alcuni “misteri” che riguardano i crop, e precisamente la piegatura delle spighe. Considerando che i costi per le analisi sono altissimi e fuori dalla nostra portata, non possiamo far altro che spiegare quali sono le nostre perplessità e proporre (molto probabilmente esisteranno risposte sul web alle quali per ora non abbiamo avuto accesso per mancanza di tempo) alcune delle nostre ipotesi. Le spighe piegate nei nodi sono indicazione che il crop è originale e non e' un falso? Recentemente, tornando verso casa, Semiasse ha notato delle spighe piegate in un campo, apparentemente dal vento. Abbiamo raccolto le spighe dopo aver chiesto il consenso al proprietario, ed abbiamo notato che erano piegate nei nodi, i quali si presentavano allungati e gonfi.

 

 

Purtroppo questa immagine sopra risulta sfuocata a causa della scarsa illuminazione, credo comunque renda l’idea. Nonostante le spighe si presentassero leggermente intrecciate (stavano rialzandosi) e notevolmente piegate (nel gambo), il crop non rispettava quelle che erano le caratteristiche tipiche del classico crop circle, quello cioè ritenuto originale. Il cereale del campo in questione è orzo, la cui maturazione (nel punto in cui era piegato) non era completa. Ecco perche' la maggior parte delle spighe, come potete vedere, si presentava ancora verde.

 

 

Abbiamo raccolto dei campioni di terra e di spighe, dopodiché ci siamo recati dal contadino per porgli alcune domande (il suo nome non verrà citato su sua richiesta). Gli abbiamo chiesto se sotto il campo esiste una falda acquifera, e se li' vicino scorresse qualche canale d’irrigazione. A questa domanda il proprietario ha risposto:
“Esiste una falda ma è ad una profondità approssimativa di 150 mt. A circa 100 mt. dal campo, al di là della strada, scorre il canale della Ledra.”
E' stato quindi chieso con cosa era stato concimato il campo, ha risposto il figlio agronomo:
“Il concime usato per il campo è quello tipico per la concimazione e contiene azoto. Le spighe sono piegate a causa di un’eccessiva dose di azoto in quel punto, data dal passaggio della macchina che utilizziamo per la concimazione. Non è la prima volta che accade, già altre volte le spighe sono cresciute in questo modo, perché un’eccessiva dose di concime le porta a crescere in modo più rapido e consistente indebolendo la pianta. I fenomeni atmosferici, tipo il vento, le piegano al suolo proprio a causa della loro fragilità.”
A questo punto Semiasse ed io ci siamo fatti delle domande, e siamo tutt’ora in cerca di risposte. Quello che sappiamo (non ci consideriamo ricercatori ma persone curiose) è che i nodi si piegano a causa di un aumento del calore, e restano quelle piegature “memorizzate” dalla pianta in seguito al loro raffreddamento. Secondo noi l’umidità è data dallo schiacciamento delle piante sul terreno. Queste, creando una sorta di coperta, mantengono l’umidità costante. Per lo stesso motivo, sempre secondo noi, proprio a causa di questa “coperta” la terra aumenta la sua temperatura per effetto dei raggi del sole (torneremo sul posto per continuare gli studi) a causa della fermentazione delle piante provocata dallo schiacciamento e dell’umidità. Le piante, a questo punto, si scaldano e, nel tentativo di risalire, riescono a piegarsi e, proprio per l’effetto della crescita, i nodi si allungano. La notte la terra si raffredda ed ecco che, sollecitate, le piantine mantengono questa forma. Lo stesso tipo di piegatura non l’abbiamo notata in crop in cui il livello di maturazione delle spighe era più avanzato. Quello che desidereremmo dimostrare è che la composizione del terreno concimato fa aumentare la temperatura del terreno in situazioni come queste, e che le spighe piegate non sono sempre la prova di originalità o meno di un crop. Potrebbero, a questo punto, essere considerati crop originali anche quei cerchi che non presentano questa caratteristica. Continueremo le nostre ricerche per capire, anche se in modo empirico, e di darci una spiegazione. Speriamo di tornare con più interessanti e dettagliate notizie. Abbiamo confrontato le spighe del crop di Ranzano con quelle del crop di Beivars (piegate entrambe nei nodi), ed abbiamo notato che i nodi nelle prime sono più piccoli rispetto a quelli delle seconde. Secondo noi questa differenza è importante per determinare alcune delle cause che provocano questi fenomeni.

Semiasse, webmaster di Stargate Toscana
Barbara, di Stargate Friuli.

 


 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
681291
OggiOggi535
IeriIeri995
Questa settimanaQuesta settimana2557
Questo meseQuesto mese21013
Dall'inizioDall'inizio681291