Nell’anno 1973 la Edifumetto, casa editrice specializzata in fumetti porno, uscì con un fumetto ispirato alla serie “U.F.O.” che la RAI aveva trasmesso per la TV dei ragazzi. Anziché acquistare i diritti di sfruttamento della serie, venne creata una storia che aveva una vaga rassomiglianza con essa e ad essa si ispirava, ma di fatto era completamente diversa. Al posto della SHADO c’era la “Squadra UFO”, e la base non era più a Londra ma sulle alpi svizzere.

 

 

Inizialmente non c’era nemmeno una base lunare ma una stazione spaziale; c’erano vari tipi di aerei e veicoli spaziali chiamati “intercettori” ma nulla che avesse a che vedere con i famosi veicoli con l’unico missile; c’erano sottomarini ma nulla di simile allo “Skydiver” che poteva lanciare un aereo da caccia.
E soprattutto non veniva combattuta una sola razza aliena: in ogni numero appariva una razza diversa, spesso ostile, a volte amichevole, a volte con obiettivi poco chiari.
I tre personaggi principali ricordavano in qualche modo quelli del telefilm.
In primo luogo il capitano Raul Tuis, che assomigliava volutamente a Straker (curiosità: perché un grado così basso al comando di un’organizzazione così importante?).
Poi Alma Rogers, segretaria del capitano, vagamente somigliante al tenente Ellis (però bionda). Stranamente non aveva nessun grado, e veniva semplicemente presentata come segretaria del capitano, tipo Miss Ealand. Evidentemente gli sceneggiatori avevano idee poco chiare sui gradi militari, “attendente” sarebbe stato forse più appropriato. Giovane e carina, era segretamente innamorata del capitano, il quale però sembrava non avere alcun interesse. Nei suoi pensieri a volte lui si accorgeva di quanto lei fosse giovane, dolce e carina, e in fondo era contento di averla al suo fianco. Ma si trattava sempre di pensieri volanti, e il capitano tornava subito ai suoi doveri. Alma a volte percepiva questi pensieri e continuava a sperare.
Infine il tenente James Stevenson, vice del capitano Tuis, una specie di Paul Foster (con un assurdo taglio di capelli) che collaborava con il capitano in ogni numero.
All’inizio le copertine riprendevano spesso la serie televisiva, con ritratti di Straker, Carlin e altri, e disegni dei veicoli della SHADO.
Anche nelle storie si vedevano spesso, inizialmente, veicoli tratti dalla serie. Per esempio, in almeno quattro numeri gli alieni utilizzano rotori volanti uguali a quelli televisivi; a volte si vedevano carri lanciamissili che di fatto erano gli SHADO mobili, per l’esattezza nella versione giocattolo della Dinky Toys; in qualche caso sono apparsi gli intercettori di Base Luna come veicoli passeggeri; e in alcuni numeri il capitano Tuis aveva un’auto (ne aveva una diversa in ogni numero…) che di fatto era quella di Straker ma senza le ”portiere a gabbiano” (ancora una volta la versione Dinky).
Può sembrare incredibile, ma il giornaletto andò avanti per almeno 2-3 anni con cadenza quindicinale, risultando di fatto più longevo del concorrente “I film di UFO” che viceversa pubblicava fotoromanzi tratti dagli episodi originali della serie (e quello era “veramente” UFO…!). Va aggiunto un curioso ostacolo al successo della pubblicazione: essendo la Edifumetto conosciuta per i giornaletti porno, molti ragazzini (che erano il target di UFO in Italia) avevano difficoltà a superare le perplessità degli edicolanti che spesso credevano si trattasse di una delle tante produzioni vietate ai minori di quella casa editrice…



Alcuni episodi.

L’UOVO SULLA LUNA – Il capitano Tuis viene rapito dagli alieni e un duplicato viene inviato al suo posto. Nel frattempo un gigantesco uovo, costruito con una lega sconosciuta, viene trovato sulla Luna. Contiene le uova degli alieni, e per proteggerlo il comandante alieno Xkyz ha inviato il falso Tuis per scatenare una terza guerra mondiale

GLI ALIENS – Una squadriglia di caccia sparisce misteriosamente. Il capitano Tuis indaga e scopre una razza aliena molto ostile…

IL PIANETA CONDANNATO – Viene trovata una misteriosa capsula contenente un gas mortale. Una razza aliena, proveniente da un pianeta morente, sta cercando di adattare la Terra alle proprie esigenze…

MINACCIA ALLA TERRA – La stazione spaziale della squadra UFO è stata invasa da alieni, che hanno ucciso l’intero equipaggio e chiedono una enorme quantità di diamanti come riscatto per non utilizzare gli armamenti nucleari della stazione contro la Terra. Ma Tuis vuole controllare bene: saranno davvero alieni?

IL CAPITANO TUIS – In tutto il mondo basi missilistiche vengono attaccate da un disco volante. Tuis indaga, e scopre che nei dintorni di ogni base era sempre stata avvistata la giornalista Barbara Hope dell’Herald Tribune, nota per la sua campagna contro la squadra UFO, ritenuta un inutile spreco di denaro…

ROBOT ASSASSINI – Ai membri della squadra UFO capitano strani incidenti. Il sergente Spencer viene ucciso, il tecnico Roamer sparisce misteriosamente, Alma Rogers sfugge per poco ad un incidente stradale. Ed ora tocca al capitano Tuis…

IL RAPIMENTO DI JIM – Giorgio Piombi, custode di una diga nel nord Italia, ha un incontro ravvicinato con un disco volante e anche con gli alieni. Ma Piombi è anche un noto ubriacone, e non viene creduto. Il tenente Stevenson va comunque a controllare, e Piombi sembra degno di fede. Ma mentre arriva anche il capitano Tuis, Stevenson e Piombi scompaiono…

GLI IBERNATI – Una nave scompare, e Tuis indaga. Sotto una montagna scopre una enorme base aliena che custodisce centinaia di alieni ibernati, pronti a invadere la Terra…

UN ALIEN TRA NOI – Un disco volante si avvicina alla Terra. Ma insolitamente chiama la squadra UFO e chiede di incontrare il capitano Tuis. Ma la USAF lo intercetta, abbatte il suo disco volante e lo rapisce. Il capitano Tuis è costretto a liberarlo a qualunque costo, pur senza sapere il motivo della visita…

UN DONO DALLO SPAZIO – Una flotta di UFO orbita intorno alla Terra, e i propositi degli alieni non sono chiari. Il capitano Tuis non vuole attaccare finché non ne sa di più, e per questo viene destituito. L’attacco agli alieni si rivela inutile, ed essi lasciano uno strano regalo: un gigantesco diamante, grande come un grattacielo. Il capitano Tuis comunica telepaticamente con gli alieni, ma non riesce a saperne molto di più. A complicare le cose ci si mette anche un gangster interessato al diamante…

MINACCIA DA MIMAS – Una sonda proveniente da Mimas, satellite di Saturno, riporta indietro alcune rocce. Ma chiunque le tocchi viene da esse posseduto, e indotto a distruggere gli archivi delle scoperte scientifiche terrestri…

Fonte: http://ilfuturotornato.com

 

 

 

 

 

 

 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
OggiOggi239
IeriIeri1741
Questa settimanaQuesta settimana239
Questo meseQuesto mese6183
Dall'inizioDall'inizio2305358