Cronache dallo spazio - Marte, il Pianeta degli Antenati.

Trama - Kane McGregor comincia il viaggio che con i compagni di avventure lo porterà sulle colonie, in luoghi inesplorati e misteriosi, addentro ad occulti segreti e complotti umani. Attraverso i suoi occhi vivrete emozionanti eventi, epiche battaglie, trame che vi lasceranno senza fiato e persino amori, il tutto mentre vi giostrerete tra le misteriose origini dell’umanità. Il Nuovo Ordine Mondiale impera sulla Terra, le colonie indipendenti sono come città stato, l’umanità è costantemente sul baratro dell’estinzione ma protesa verso le profondità più oscure del cosmo. Se vi immergerete nel primo capitolo di “Cronache dallo Spazio – Marte, il Pianeta degli Antenati” verrete strappati a forza dal mondo reale in un tentativo di comprendere le origini segrete dell’umanità attraverso incredibili scoperte, paesaggi mozzafiato, viaggi interplanetari, mondi alieni, eroici e tormentati personaggi, sempre più profondamente in un universo da scoprire e amare.

 





Intervista a Gabriele Lombardo, l'Autore: https://www.facebook.com

1: Com’è nato il romanzo?
Il romanzo nasce per caso, avevo sempre pensato di scrivere Fantasy e Sci-fi, ma non avevo mai avuto il tempo. Quando mi sono lasciato con la mia ex, dopo quasi diciassette anni, ho cominciato a scrivere le mie emozioni in modo impersonale, così da poterle esaminare psicologicamente parlando, per comprendere a fondo cosa volevo dalla vita. Mentre mi rendevo conto di volere nuove occasioni e cambiamenti, la prima pagina prendeva forma e mi rendevo conto che sembrava il prologo ironico di una storia seria, quindi cominciavo a cambiare l’ambientazione ed il periodo e nasceva così nella mia mente l’inizio di una saga vera e propria, mentre la mia vita prendeva una forma diversa, con nuove opportunità e nuovi propositi, anche il racconto faceva lo stesso. La metafora diventava così un vero e proprio romanzo.

2: Ambientazione: che cosa possiamo aspettarci dal tuo romanzo? Dov’è ambientato?
Il titolo del volume della saga, ci porta direttamente su Marte, ma il romanzo è ambientato in molti luoghi, principalmente nel sottosuolo e nello spazio, ma andremo anche sulla Luna ed in altri corpi spaziali del nostro sistema solare e verremo infine catapultati in luoghi enigmatici e sconosciuti, tutti da scoprire.

3: Chi è il o la protagonista? Che tipo di persona è?
I protagonisti sono diversi, in questo primo capitolo sono una dozzina, ma stringendo il cerchio possiamo dire che tutto rotea intorno a tre o quattro persone, una in particolar modo che è al centro o quasi di tutti quanti gli eventi, il suo nome è Kane MacGregor, poi ci sono anche Annika, Marcus e Azumi. Le figure femminili della saga, hanno ruoli molto importanti, anche tra i protagonisti secondari.

4: Il protagonista è il tuo personaggio preferito? Se no, chi è e perché?
Naturalmente Kane ha molto di me, è un ufficiale, un sopravvissuto, ma è anche una persona libera da preconcetti, aperta a tutte le possibilità e piena di risorse, studia i misteri, è molto appassionato ed egli stesso a tratti è un uomo enigmatico e un leader nato.

5: Qual è la tua parte preferita del romanzo, quella che hai scritto più volentieri?
Il prologo è sicuramente un momento in cui  la mia conoscenza astronomica e scientifica hanno dato il massimo, ma ci sono diversi punti del racconto che sfociano quasi in un giallo, nell’archeologia del mistero, in realtà terrificanti, in un passato enigmatico e sconvolgente che appassionano persino me, che ho letto e riletto il volume un numero di volte che non riesco più a contare. Forse la parte che più mi piace è quella in cui presento una scoperta che avrà un ruolo decisivo e fondamentale per tutto il primo capitolo di Cronache dallo Spazio.

6: E c’è una parte che invece ti ha dato delle difficoltà o che hai fatto fatica a scrivere?
Non nel senso letterale del termine, ma sicuramente il Prologo, oltre alla sua lunghezza è ricco di informazioni scientifiche reali, sulle quali mi sono soffermato a lungo per non commettere errori, quindi ho consultato , dove avevo qualche piccolo dubbio articoli e testi scientifici.

7: In generale, quali tematiche affronta il tuo romanzo?
Per me la fantascienza non ha limiti, ma se debbo scegliere le cose che più di tutte vengono trattate nel romanzo, parlando in termini sociali e relazionali, allora direi che amo molto i dettagli, sia delle persone che delle storie, quindi l’aspetto delle relazioni tra i protagonisti, i segreti tra di essi e i loro sentimenti devono essere realistici ed emozionanti. Un altro aspetto fondamentale è quello del presente e del futuro della società umana, quindi un tema attualissimo e "work in progress" in cui: le spaccature sociali, la follia umana, il potere, la legiferazione dei potenti, l’inquinamento, le guerre, il terrorismo, ecc. avranno un ruolo ben definito, che sia trattato in breve o in più punti e dettagli. Parliamo quindi di un futuro parzialmente distopico, in cui parte del sistema solare è colonizzato, mentre la terra rimane indietro nello sviluppo sia sociale che tecnologico. Si parla comunque di Nuovo Ordine Mondiale e di Corporazioni, di progetti segreti dei potenti e di errori e scelte sempre più pericolose e dannose per l’umanità.

8: Viene dato spazio anche all’amore?
Non c’è vita senza amore, l’amore e la passione sono fondamentali in alcuni momenti del racconto. Per me una storia vive attraverso gli occhi e le emozioni dei protagonisti, come in effetti accade nella vita reale o almeno dovrebbe accadere.

9: Se il tuo protagonista dovesse descrivere il tuo romanzo, che cosa direbbe delle avventure che ha affrontato?
Sicuramente potrebbe pensare a che scelta avrebbe fatto se potesse tornare indietro e farne una in particolar modo diversa, una che avrebbe sicuramente cambiato il suo futuro, ma conoscerebbe bene la risposta alla sua stessa domanda perché è una persona meditativa, concreta, ma anche decisa ed altruista. Ma volendolo descrivere penso che direbbe che l’umanità è fatta per lo spazio e non solo per la Terra, ma che solo in pochi meritano questa possibilità e sono pronti ad affrontare il futuro e le sue conseguenze.

10: A chi consiglieresti il tuo libro?
Sicuramente a chi ama la fantascienza, ma anche l’archeologia misterica, i gialli e le saghe cinematografiche sci-fi,il perché di quest’ultima affermazione? Esso è stato pensato in modo a volte descrittivo proprio per essere almeno in parte pronto per la cinematografia, dove i dettagli che descrivono le cose sono fondamentali per scrivere i copioni e creare le scenografie, i costumi e tutto il resto, una cosa sicuramente ambiziosa, ma che gli da una marcia in più. Credo però che tutto sommato, potrebbe piacere anche a persone non abituate a questo genere di lettura, poiché una delle tre persone che ha letto in anteprima il romanzo, è una persona romantica, che ama la commedia ed il fantasy, ma non particolarmente la fantascienza e non ha mai letto nulla del genere, il suo giudizio ha contribuito a darmi la voglia ed il coraggio di tentare la pubblicazione ed a pensare in grande, nonostante io sia una persona molto umile.



Per chi vuole acquistare il libro in pre-ordine o vuole leggere l’anteprima/prologo: https://bookabook.it

 

 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
OggiOggi254
IeriIeri908
Questa settimanaQuesta settimana7408
Questo meseQuesto mese33870
Dall'inizioDall'inizio2293200