La ricerca ufologica si puo' avvalere di droni, sia guidati da un operatore sia manovrati da un software ad intelligenza artificiale. La guida automatica puo' infatti essere considerata facendo volare i droni ad una quota in cui e' molto difficile che incontreranno cavi della luce elettrica, tetti di case o altri ostacoli, nei prossimi anni le forme di auto-pilotaggio diventeranno molto diffuse.

 

In questo video di esempio un drone viene semplicemente fatto salire in verticale per vedere meglio oltre gli alberi, verso un orizzonte piu' ampio.

 

Il drone Tello costa poco e si puo' trovarne una sua descrizione in questo stesso sito web. Come dimensioni sta' in una mano, e puo' essere usato sia per filmare dal cielo sia per evitare pericoli, per esempio facendolo entrare in un ambiente chiuso (come una casa pericolante) al posto di un ufologo. Ha sufficiente capacita' di sollevamento per potergli magari aggiungere una piccola scheda single-board, opportunamente programmata nel sistema Linux preferito. Coprire la scheda elettronica per proteggerla da umidita' e pioggia e' possibile, ma un po' ingombrante con un drone cosi' piccolo.

 

In questo video si vede un esempio di come un drone possa monitorare un ambiente cittadino.

 

Un altro drone economico puo' essere quindi considerato per ricevere come espansione una scheda elettronica single-board programmata dall'Ansu, in questo caso e' anche piu' facile coprire con plastica protettiva il piccolo computer aggiuntivo.

 

Questa immagine qui sopra aiuta a capire le dimensioni del materiale elettronico in uso nella progettazione.

 

Il video qui sopra mostra il controllo dell'ambiente agricolo durante l'estate.

 

La capacita' di ripresa del drone Mavic Air e' perfino superiore a quella delle telecamere usate tipicamente dall'Ansu per le sue schede elettroniche single-board, parliamo di un ottimo prodotto professionale con diversi pregi .

La sua capacita' di sollevamento e le sue dimensioni consentono di poter scegliere tra diverse schede single-board aggiuntive, garantendo la possibilita' anche di progetterle mediante plastica.

In teoria sarebbe perfino possibile sollevare e trasportare anche accessori tipici di queste schede elettroniche, aumentandone le possibilita' operative (esempio sotto).

 

Il video qui sopra mostra la velocita', la maneggevolezza e la capacita' di accorrere dove servisse del drone Mavic Air.

 

Chi vi ha detto che il volo notturno di un drone e' sconsigliabile si e' dimenticato di segnalarvi che se si utilizza una quota di sicurezza elevata non si incontrano ostacoli. I droni come il Mavic Air possono essere fatti tornare in automatico al punto da cui sono partiti, senza che voi dobbiate fare chissa' quali manovre o capire la direzione in cui dirigervi, basta premere un comando. Ecco perche' un Mavic Air (dotato eventualmente di una scheda single-board programmata in modo corretto) puo' consentire missioni completamente automatiche di controllo ambientale, o "missioni fantasma" nei cieli per indagare su mutamenti ambientali sospetti. E' importante che il vostro drone notturno NON emetta luci, altrimenti rischiate di provocare un finto avvistamento ufo.

 

 

Attenzione pero' che se comprate un drone siete soggetti alle regole dell'azienda che l'ha prodotto, e non e' detto che questa consenta modifiche ed aggiunte... In futuro e' possibile che i droni autocostruiti, usando schede single-board e stampanti 3D, diventeranno sia motivi di risparmio economico come di liberta' nel modificare e progettare il drone ufologico che avete sempre sognato.

D.D. , Ansu.

 

 

Questo codice QR qui sotto è un link che porta a questa specifica pagina web, all'interno di questo sito. Il codice dentro l'immagine quadrata viene interpretato da apposite applicazioni per smartphone, e da altri software, portando direttamente alla pagina che state consultando ora.
Qr Code
835601
OggiOggi237
IeriIeri651
Questa settimanaQuesta settimana6808
Questo meseQuesto mese23105
Dall'inizioDall'inizio835601