Statistiche
1
Visite: 692671




Mappamondo ultime visite

Ufologia e comunicazioni d'emergenza.

Informatica.png



uploaded_image


Ho parlato con una persona che e' seriamente preoccupata del futuro.

Teme i grandi casini internazionali come teme, essendo lui un convinto credente nell'esistenza di extraterrestri in visita al nostro pianeta, del rischio di un attacco dallo spazio o di una invasione aliena.

Tempo fa' ho scritto qualche elemento di informazione sulle gestioni delle emergenze sulle linee telematiche da parte degli ufologi, sembra che io debba riprendere il tema; si puo' anche consultare in questo stesso sito un altro articolo su questo argomento.

Io non posso certo sapere se ci saranno emergenze internazionali o mondiali, ricordo l'11 Settembre e il panico susseguente, e posso solo fare qualche considerazione.

Gli ufologi sono suddivisi non solo per gruppi di appartenenza, ma ancora di piu' sul territorio nazionale.

Un qualsiasi evento spaventoso tende a far cercare contatto con i punti di riferimento, nel caso degli ufologi pare che ambisca il contatto con i colleghi, come gia' si e' visto nel periodo successivo all'11 Settembre, quando la paura e le incertezze avevano prodotto discussioni lontane dal tema ufologico nelle principali mailing list.

Eventi spaventosi correlati direttamente o indirettamente con il fenomeno ufo, o anche il semplice sospetto che vi sia un nesso diretto con l'oggetto dei nostri studi, porterebbero ovviamente a nuove situazioni sul territorio nazionale.

Per cominciare, le ostilita' tra gruppi ufologici diversi potrebbero scemare, e ricerecatori geograficamente vicini che oggi si snobbano potrebbero trovare un nuovo modo di incontrarsi e cooperare.

Sarebbe pero' l'intercomunicazione su grandi distanze, a livello nazionale ed internazionale, a giocare un ruolo decisivo nel frenare il panico, decidere cooperazioni, corvergere iniziative e risorse.

Poter attingere a notizie ed idee particolari puo' fare la differenza tra il giorno e la notte...

Con le linee telefoniche prevedibilmente intasate, Internet sarebbe il perno della comunicazione tra ufologi ancora piu' di oggi.

Ma se e quante delle attuali risorse telematiche degli ufologi italiani potrebbero sopravvivere?

Possiamo fare delle valutazioni e delle analisi.

Nei periodi di crisi internazionale grave o di panico i virus informatici si fanno piu' aggressivi, sia perche' la gente spaventata tende meno a proseguire le normali precauzioni, sia perche' soggetti millenaristi o sabotatori ne approfittano per diffondere virus appositamente conservati o gia' in circolazione.

Ne consegue che chi usa Windows, invece che Linux o Mac, e' maggiormente a rischio di vedere la paralisi del suo strumento casalingo di intercomunicazione globale.

Possiamo immaginare molti scenari:

tumulti oppure black out, guerre oppure attentati atomici, paura internazionale dovuta a sciami intensi di fenomeni ufo ed altro ancora. In quasi tutti gli scenari le grandi citta' sono a maggior rischio, perche' bersagli piu' paganti oppure perche' piu' vulnerabili a molte forme di paralisi.

Ma molte risorse informatiche sono appunto situate nelle grandi citta', soprattutto nelle metropoli.

Inoltre le linee di comunicazione, piu' sono lunghe, piu' sono soggette a problemi di varia natura.

Internet e' stata studiata per poter sopravvivere ad una guerra nucleare, ma nessuno ha mai detto che questa sopravvivenza avverrebbe senza perdite di dati, o che una rete globale comunque danneggiata potrebbe reggere facilmente un eccesso di informazioni veicolate da gente spaventata.

Per pensare alla sopravvivenza delle risorse informatiche dell'ufologia italiana posso suggerire alcuni elementi:

A) compatibilita' ai diversi sistemi operativi; oggi la maggior parte delle strutture informatiche dell'ufologia italiana e' pensata soprattutto per utenti che usano Windows, ma questo e' il sistema che ha meno probabilita' di sopravvivere ad una grave crisi; ci sono chat o altri servizi informatici che funzionano solo per Windows, penalizzando per paradosso proprio gli utenti Linux e Mac, che hanno piu' probabilita' di trovarsi tra le mani un computer funzionante nei casi ipotizzati; occorre segnalare che le chat di Chatzone.de o di Altervista.org funzionano su tutti e 3 i sistemi operativi principali.

B) server decentrati; diversi servizi molto usati come Yahoogroups, su cui si basano le tre maggiori mailing list dell'ufologia italiana sono piazzati in citta' importanti o devono perfino attraversare migliaia di chilometri (come le liste dell'esempio) per poter funzionare, non e' detto che in casi drammatici Yahoogroup rimanga disponibile; il sistema Domeus e' suddiviso in sei citta' europee e garantisce quindi maggiori probabilita' di sopravvivenza; le chat di Chatzone.de sono piazzate "fisicamente" in una zona non vitale della Germania, tanto per fare un esempio.

C) capacita' di reazione; di fronte ad eventi imprevisti sara' avvantaggiato chi avra' gia' nel suo computer quanto gli potrebbe servire rispetto a chi dovra' cercarsi risorse in rete, quindi possiamo facilmente immaginare che i piu' favoriti saranno coloro che usano i sistemi operativi "Linux per ufologi", seguiti dagli utenti Mac ed infine dagli utilizzatori di Windows; per attingere a risorse nuove sul web verra' non solo avvantaggiato chi ha una connessione ad Internet veloce (tipo Adsl, per esempio) ma anche chi sapra' ottenere le informazioni necessarie per trovare la risorsa stessa; i sistemi di condivisione di file, e la loro variabilita' nei metodi di utilizzo, giocherebbero un ruolo decisivo nel procurare alcuni software e/o informazioni importanti, nonche' nel diffonderli sul territorio nazionale a tutti gli ufologi che ne hanno bisogno.

D) canali ridondanti di comunicazione; ci sono strutture pubbliche di informazione e comunicazione tra ufologi che gia' oggi sono a rischio di intasamento, se un'emergenza internazionale si sospettasse anche solo implicata con gli ufo ci troveremmo mailing list, forum e chat sommerse di curiosi, mitomani, gente terrorizzata ed altro; le strutture di comunicazione riservate, come le aree riservate dei siti, le chat segrete, le mailing list esclusive e non pubblicizzate garantirebbero comunque una prosecuzione dei lavori, almeno per una elite'; occorre essere pronti a spostare sistemi di discussione su nuovi server, se quelli precendenti sono inservibili; i multi-messenger, disponibili su diversi canali internazionali, dovrebbero poter continuare a garantire un minimo di comunicazione anche nei casi piu' estremi, compreso lo scambio di file da computer a computer.

E) riparazione di guasti e malfunzionamenti; chi sapra' ripristinare piu' facilmente le strutture private o pubbliche di intercomunicazione potra' essere presente sulla scena ufologica italiana, chi non ci riuscisse sarebbe inevitabilmente tagliato fuori dalle discussioni e dalle informazioni decisive; in casi particolarmente difficili potrebbero essere presenti sul web solo utenti che utilizzano Mac o Linux; la diffusione del sistema operativo MuLinux garantisce comunque ai principali centri ufologici italiani la possibilita' di poter tornare a comunicare per via telematica, anche nelle situazioni piu' estreme.

Sperando che quanto elencato brevemente sopra non si verifichi mai, credo di aver illustrato alcune delle tematiche inerenti le comunicazioni informatiche tra ufologi in situazioni drammatiche.

D.D. (Ansu)


Pubblicato Venerdi 29 Gennaio 2010 - 12:06 (letto 859 volte)
Comment Commenti? Print Stampa Bookmark and Share



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Microsoft ti deve rimborsare soldi? (12/09/2014 - 16:24) letto 121 volte
Read FireChat: crea reti dove mancano. (18/04/2014 - 15:02) letto 253 volte
Read Vpn: reti virtuali utili per tutti. (02/03/2014 - 12:13) letto 410 volte
Read Outernet, Internet gratuita satellitare. (02/03/2014 - 11:38) letto 397 volte
Read Whooming scopre gratis le chiamate anonime. (02/03/2014 - 10:58) letto 598 volte
Read 2014: Windows XP arriva al capolinea. (24/02/2014 - 19:39) letto 527 volte
Read Attenzione: Google Chrome ci ascolta. (24/01/2014 - 12:15) letto 455 volte
Read Scaricare video da streaming e Youtube. (18/01/2014 - 20:40) letto 468 volte
Read Internet si sta' trasformando. (18/12/2013 - 11:48) letto 385 volte
Read Firefox OS, completo per dispositivi mobili. (07/12/2013 - 11:55) letto 297 volte
Read Vedere i siti bloccati: i metodi. (01/12/2013 - 13:44) letto 1234 volte
Read 5 siti per cancellarsi da Internet. (17/11/2013 - 11:26) letto 490 volte
Read Zello, la ricetrasmittente nello smartphone. (08/11/2013 - 09:48) letto 549 volte
Read BRICSnet: Internet indipendente dei BRICS. (09/10/2013 - 21:21) letto 376 volte
Read Gratis comandi vocali e dialoghi con il pc. (12/09/2013 - 20:44) letto 409 volte
Read Tango: videochiamate gratis. (22/05/2013 - 20:57) letto 1265 volte
Read Viber, chiamate e messaggi gratis. (22/05/2013 - 20:39) letto 959 volte
Read Scribble Maps per buone mappe ufologiche. (19/04/2013 - 14:57) letto 872 volte
Read Ufologia ed url brevi inviabili. (13/04/2013 - 13:28) letto 601 volte
Read Ufologia ed url brevi di Google Maps. (09/04/2013 - 11:34) letto 879 volte
Read Arriva la fine del controllo Usa su Internet? (06/12/2012 - 17:32) letto 790 volte
Read Cyber-sicurezza: Usa e Russia cooperano. (05/12/2012 - 20:34) letto 474 volte
Read Un sito aiuta un'intera zona d'Italia. (30/11/2012 - 16:49) letto 464 volte
Read Cracker cinesi assaltano satelliti USA? (11/10/2012 - 14:03) letto 664 volte
Read I Bitcoin, moneta virtuale contro la crisi. (03/10/2012 - 21:02) letto 984 volte
Read Facebook scopre dati anche sui non iscritti. (23/09/2012 - 11:46) letto 548 volte
Read Jabber: un messenger adattabile e resistente. (17/04/2012 - 13:28) letto 1926 volte
Read OpenStreetMap: dati su mappe gratis. (26/01/2012 - 10:28) letto 1377 volte
Read Istruzioni per proprie mappe con Google Maps. (21/01/2012 - 11:59) letto 1534 volte
Read Errori su proprie cartine di Google Maps. (21/01/2012 - 11:41) letto 793 volte
Read Mostrare percorsi con Google Maps. (21/01/2012 - 11:34) letto 1220 volte
Read Soft Robot per una nuova robotica. (25/12/2011 - 12:02) letto 846 volte
Read Hacker distruggono grande rete pedofila. (12/11/2011 - 10:52) letto 987 volte
Read Dei robot autoinventano una loro lingua. (25/06/2011 - 13:47) letto 726 volte
Read Wot: boicottaggio-truffa su Internet. (17/05/2011 - 10:54) letto 1063 volte
Read Qual è il computer più ecologico? (18/09/2010 - 11:58) letto 1099 volte
Read Il Kylin cinese nella guerra fredda informatica. (13/09/2010 - 14:36) letto 1229 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
Informatica.png
 
Cerca
1
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Sondaggio
1
Cosa vi piace dell Ansu?











Voti: 415 | Commenti: 0
 
Grafica
1
Da qui potete scegliere il vostro tema grafico preferito del nostro sito, la vostra scelta restera' memorizzata per i vostri futuri accessi al portale.

 
Login
1






Devi loggarti per visualizzare i tuoi messaggi privati.

Choose your language:
deutsch english español français italiano português
 
Utenti
1
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 8 ospiti
 
Satira
1
Ecco alcune immagini casuali per un poco di allegria, NON prendetele seriamente.


 
Calendario
1
Data: 23/10/2014
Ora: 17:46
« Ottobre 2014 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31
 
Lettura
1
Selezionate un testo dentro il sito e premete il tasto sotto per ascoltarlo in lingua italiana.


Freely inspired to Mollio template